La cittadinanza italiana può essere richiesta da un cittadino straniero che contrae matrimonio con un cittadino italiano. Ne parliamo con l’Avvocato Pitorri, autore tra le altre cose di un saggio di recente uscita riguardante proprio la Cittadinanza nel mondo dal titolo Storie e geografia della Cittadinanza: Ius Soli, Ius Culturae. Leggi l’articolo Pitorri Cittadinanza Italiana per Matrimonio – vedi Avv Pitorri Roma Pubblicazioni .

Intervista all’Avvocato Iacopo Maria Pitorri di Roma: Pitorri Cittadinanza Italiana per Matrimonio

L’art 5 della Legge di Cittadinanza n.91 del 1992 definisce l’acquisizione della cittadinanza italiana per matrimonio da parte di un cittadino straniero. L’art. 5 stabilisce che un cittadino straniero o apolide può richiedere la cittadinanza a seguito del matrimonio con cittadino italiano. Vediamo quali sono i requisiti e i casi in cui viene concessa facendo qualche domanda all’Avvocato immigrazionista Iacopo Maria Pitorri. 

Domanda: Avvocato, affinchè venga concessa la cittadinanza per matrimonio, quali sono i requisiti da rispettare? 

Risposta dell’Avv Pitorri Roma:  Per poter procedere il cittadino straniero che sposa il cittadino italiano deve essere residente in Italia da almeno due anni dalla data del matrimonio. Se invece è stato residente all’estero, di anni devono passarne tre. In presenza di un figlio nato o adottato dai coniugi, i tempi si dimezzano. 

Domanda: Cosa accade per i coniugi cittadini che hanno acquisito la cittadinanza per naturalizzazione? 

Risposta: In questo caso il calcolo dei due anni di residenza legale in loco o i tre anni hanno inizio dalla data di acquisizione della cittadinanza italiana del coniuge. 

Domanda: Una richiesta di cittadinanza per matrimonio può essere rigettata? 

Leggi la risposta su Pitorri Cittadinanza Italiana per Matrimonio


Avv. Pitorri libro su lulu

Risposta: Assolutamente si. Può essere rigettata in due casi specifici: Motivi collegati alla sicurezza dello Stato; condanna definitiva del richiedente per reati gravi

Avv Pitorri Jacopo Maria Roma Instagram

Avv Pitorri Roma Permessi di Soggiorno

Avv Pitorri Via Giovanni Amendola Roma RM

Domanda: Dove va presentata la domanda? 

Risposta: La domanda va presentata presso la Prefettura del luogo di residenza o presso l’autorità diplomatica se si è residenti all’estero

Domanda: Quali sono i documenti necessari per procedere? 

Risposta: La domanda deve essere accompagnata da alcuni documenti quali, la marca da bollo da 16€, il titolo di soggiorno, il certificato penale del Paese di origine e degli Stati ove il cittadino ha risieduto, l’estratto di nascita, l’atto di matrimonio, il certificato di riconoscimento dello status di rifugiato o apolide se si è in questa condizione, il certificato di residenza, la ricevuta di pagamento di 200€ 

Se hai trovato interessante l’articolo Pitorri Cittadinanza Italiana per Matrimonio condividilo nei tuoi canali sociali 

Credits video: Pitorri Cittadinanza Italiana per Matrimonio

Avv Pitorri Roma Libri

Avv Pitorri Roma Youtube

Jacopo Maria Pitorri Roma